RIABILITAZIONE PELVICA2014-12-26T23:36:37+00:00

INCONTINENZA URINARIA: quale l’approccio migliore?
L’incontinenza urinaria rappresenta un grande problema sociale ed igienico, soprattutto nella popolazione femminile e con percentuali del tutto inaspettate.
Le ragazze fino ai 25 anni che ne soffrono sembrano essere circa 2 su 10, ma il problema assume proporzioni cospicue quando si passa a rassegna la fascia di mezza età dove si arrivano a raggiungere percentuali del 30-40%, fino ad un 40-50% nelle donne anziane. Una recente indagine condotta dall’Istituto Mario Negri di Milano ha evidenziato che in Italia l’11,4% delle donne con età superiore ai 40 anni lamenta incontinenza urinaria. Altri studi internazionali parlano addirittura del 23.6%. Purtroppo per molte donne ammettere di avere questo disturbo è ancora un tabù: solo il 20% chiede aiuto al proprio Medico, preferendo chiudersi in casa e limitarsi in ogni attività. Inoltre circa il 50% delle donne che partoriscono (di parto naturale) riportano un discreto danno nei supporti pelvici e di queste solo il rispettivo 10-20% richiede consiglio medico per i propri sintomi.
L’incontinenza urinaria però non colpisce solo la donna. Nell’uomo la sua incidenza sembra essere stimata ad un 9% annuo con una netta prevalenza della incontinenza transitoria; l’incidenza della stessa dopo l’intervento di prostatectomia radicale varia invece tra il 10% ed il 15%.
Pur stimando che nel mondo le pazienti affette da incontinenza urinaria siano oltre 200 milioni, la grande variabilità dei dati disponibili in letteratura rende difficile prevedere e quantificare la reale diffusione e dimensione socio-economica di tale condizione clinica, ma tutti gli autori concordano nell’affermare che ancora oggi l’incontinenza urinaria rappresenta un esplosivo ed irrisolto problema socio-assistenziale.
 In letteratura pochi ancora sono gli studi che hanno valutato l’effettiva efficacia di un trattamento protocollato in pazienti affetti da incontinenza urinaria. 
 Certa rimane però la convinzione che il miglior modo di affrontare questo problema sia attraverso l’uso di più metodiche abbinate tra loro.
 La chinesi pelvi-perineale, ovvero l’allenamento della muscolatura del pavimento perineale, associata a tecniche di biofeedback ed elettrostimolazione funzionale sembra ad oggi essere la migliore risposta che la riabilitazione riesce a dare a questo importante quesito.
 
CHINESI PELVI-PERINEALE
La proposta di eseguire esercizi di rinforzo muscolare del pavimento pelvico per il miglioramento della sintomatologia secondaria all’incontinenza urinaria femminile è comparsa in letteratura fin dagli anni 40′. A fronte di percentuali diverse di dimostrata efficacia, i dati attuali portano a considerare la chinesiterapia come uno strumento utile, anche se di per sè non sufficiente, alla risoluzione del problema.

STIMOLAZIONE ELETTRICA FUNZIONALE
L’utilizzo invece della stimolazione elettrica funzionale nel trattamento delle diverse forme di incontinenza urinaria è condizionata dalla difficoltà di reperire prove scientifiche a suo favore. Ciò che però rimane indubbio è come la stimolazione elettrica funzionale possa favorire la presa di coscienza, molto più del generico rinforzo muscolare, dei movimenti del pavimento pelvico, attraverso modifiche della rappresentazione corticale di queste zone tramite una stimolazione delle strutture periferiche (neuroplasticità). Ipotizzando quindi una sorta di ritaratura del sistema nervoso centrale, questo strumento può rivelarsi utile nel trattamento delle disfunzioni de pavimento pelvico. Il mantenimento di tali risultati viene però garantito solo da un adeguato e contemporaneo esercizio, appreso attraverso la chinesi pelvi-perineale, applicato nella pratica della vita quotidiana.

BIOFEEDBACK
Per quanto riguarda il biofeedback, attualmente non esistono prove scientifiche che ne dimostrino l’efficacia. Numerosi studi clinici di ottimo livello metodologico tuttavia ne ipotizzano l’uso con buoni risultati sia nel trattamento dell’incontinenza da sforzo che in quella da urgenza. Il biofeedback consente infatti di rendere coscienza istantaneamente dell’attività della muscolatura del pavimento pelvico, quindi di registrarne l’attività fisiologica non cosciente in condizioni normali o non più apprezzabile a causa di un processo patologico. Questo meccanismo è basato sulla capacità del sistema nervoso di utilizzare, integrare e trasformare informazioni provenienti da più modalità sensitive. Il biofeedback può essere visivo, ovvero praticato osservandosi allo specchio, ma può essere anche strumentale tramite l’uso di elettrodi di superficie che rilevano l’attività della muscolatura su attivazione volontaria del paziente, o con sonde endocavitarie sia elettromiografiche che manometriche. L’utilizzo dl biofeedback, attraverso modalità sensoriali differenti, permetterebbe una maggiore coscientizzazione dell’attività della muscolatura del pavimento pelvico favorendo una maggiore capacità di controllo delle perdite dapprima volontaria e poi automatica.  

[accordian][toggle title="Our Company Mission"]Fugiat dapibus, tellus ac cursus commodo, mauris sit condim eser ntumsi nibh, uum a justo vitaes amet risus amets un. Posi sectetut amet fermntum orem ipsum quia dolor sit amet, consectetur, adipisci velit, sed quia nons.[/toggle] [toggle title="The Avada Philosophy"]Fugiat dapibus, tellus ac cursus commodo, mauris sit condim eser ntumsi nibh, uum a justo vitaes amet risus amets un. Posi sectetut amet fermntum orem ipsum quia dolor sit amet, consectetur, adipisci velit, sed quia nons.[/toggle] [toggle title="The Avada Promise"]Fugiat dapibus, tellus ac cursus commodo, mauris sit condim eser ntumsi nibh, uum a justo vitaes amet risus amets un. Posi sectetut amet fermntum orem ipsum quia dolor sit amet, consectetur, adipisci velit, sed quia nons.[/toggle] [toggle title="We Can Deliver On Projects"]Fugiat dapibus, tellus ac cursus commodo, mauris sit condim eser ntumsi nibh, uum a justo vitaes amet risus amets un. Posi sectetut amet fermntum orem ipsum quia dolor sit amet, consectetur, adipisci velit, sed quia nons.[/toggle][/accordian]

Basic Text Widget

Fugiat dapibus, tellus ac cursus commo do, mauris sit condime ntum nibh, uter sitse fermentum massa justo vitaes amet r quia consequuntur magni uns mauris sit condime ntum nibh, uter sitse.
[map address="new york city, ny | 579 Allen Road Basking Ridge, NJ 07920 | Mount Arlington, NJ 07856" type="roadmap" width="244px" height="150px" zoom="8" scrollwheel="false" scale="false" zoom_pancontrol="false" popup="false"][/map]
Come Check Us out!
Monday Through Friday: 8am-8pm
Phone: 800-555-5555

Lorem ipsum ex vix illud nonummy, novum tation et his. At vix scriptaset patrioque scribentur, at pro fugit erts verterem molestiae, sed et vivendo ali Lorem ipsum ex vix illud nonummy, novum tation et his. At vix scripta patrioque scribentur...